Venerdì 6 dicembre 2013

FINE DI UNA LEGGENDA METROPOLITANA


Spesso, durante le giornate d’azione OTP (Operazione Territorio Pulito), si sente dire: “Ma, a cosa serve la raccolta differenziata, tanto quelli della REA, quando arrivano a Scapigliato, buttano tutto in discarica!”.

INVECE NO!

Venerdì 6 dicembre 2013 un gruppo di Cittadini OTP è andato alla REVET di Pontedera (dove viene portato il “differenziato” dei cassonetti blu oppure della raccolta Porta a porta di San Pietro in Palazzi raccolti dalla REA), ed ha potuto constatare che tutti i materiali come vetro, plastica, alluminio, acciaio e poliaccoppiati (Tetra Pak) vengono scrupolosamente suddivisi e trattati.

La REVET (www.revet.com) fondata nel 1986, serve 219 comuni toscani su un numero totale di 287 ed è specializzata nella raccolta, selezione e trattamento di materiali destinati al riciclaggio mentre la REVET RECYCLING (www.revet-recycling.com) nata nel 2012, si occupa del riciclo delle plastiche miste e della produzione di granuli, profili per arredamenti esterni sino … alle carrozzerie degli scooter della Piaggio!


La REVET si riallaccia alla strategia delle 5 R:

R – Riduzione all’origine dei rifiuti: scegliere prodotti con imballaggi ridotti

R – Raccolta differenziata: dividere correttamente i rifiuti

R – Riuso: riutilizzare bottiglie, barattoli, sacchetti, lato bianco carta fotocopie

R – Riciclo dei materiali: nuovi prodotti in vetro, alluminio, plastica, carta, compost

R – Recupero di energia: trasformare la parte dei rifiuti non riciclabile in energia negli impianti di termovalorizzazione

La quinta R è molto contestata per problematiche sanitarie.

Difatti, le 4 ERRE di PORTALASPORTA (www.portalasporta.it) recitano:

RIFIUTARifiuta il sacchetto di plastica ogni volta che te lo propongono

RIDUCI – Scegli prodotti sfusi …

RIUSA – Riutilizza sacchetti, bottiglie …

RICICLA – Trasforma …


Ti invitiamo a visitare il sito della REVET dove potrai capire meglio il percorso che fanno i nostri rifiuti delle campane blu.